Umanesimo e crociata nel Quattrocento

50,00 lei

În stoc

Descriere

L’origine dei fenomeni storici ha da sempre affascinato molto di più del loro sviluppo o della loro fine. Questo libro ne è un’ulteriore riprova, se mai fosse ancora necessaria. Le pagine che seguono si concentrano infatti su un breve intervallo cronologico, costituito all’incirca dagli anni di pontificato di Niccolò V (1447-1455). Questo periodo richiude in sé l’intera complessità di un rapporto duraturo, e come tale si presta ad una proposta di rivalutazione.

 

UMANESIMO E CROCIATA: UN RAPPORTO CONTRADITTORIO

Il linguaggio rinascimentale della guerra santa

Umanisti e Islam: pacis via magis quam belli?

CICERONE CROCIATO: ORATORIA CLASSICA E MINACCIA OTTOMANA

Guerre di parole: le Türkenrede, 1454-1455

Modelli vincenti e piste false

Gli antecedenti: le orazioni crociate del 1452

Convincere alla crociata sotto Niccolò V

VINCERE CON LE ARMI DEL SAPERE

Corografia e crociata

Proiezioni letterarie per un’anabasi moderna

LA RIFLESSIONE STRATEGICA

Conoscere il nemico

L’influsso dei trattati d’arte militare antichi

Le capacità militari dei Turchi

Le proposte strategiche di Birago e Biondo

La rivolta dei sudditi cristiani del Sultano

La crociata tra progetto comune e declinazioni protonazionali

ISBN: 978-606-37-0452-9

Informații suplimentare

Greutate .50 kg

Recenzii

Nu există recenzii până acum.

Fii primul care adaugi o recenzie la „Umanesimo e crociata nel Quattrocento”

Adresa ta de email nu va fi publicată. Câmpurile obligatorii sunt marcate cu *

S-ar putea să-ți placă și…